Bici Americana Arnold, Schwinn & Co.

ANNO 1950


0 di 5
 (0 recensioni presenti)

Bici Americana Arnold, Schwinn & Co.

  • Chicago Illinois
  • Anno 1950
  • Arnold, Schwinn & Co.

Nel 1895, con l’esplosione della mania delle biciclette, Ignaz Schwinn (che arrivò a Chicago dalla Germania nel 1891) e il partner Adolph Arnold (un veterano di industria di carne di Chicago) fondarono una società di produzione di biciclette. Misero insieme le forze e costituirono una società molto competitiva : nel 1900, quando la regione di Chicago produceva più della metà di tutte le biciclette e le attrezzature degli Stati Uniti, circa 30 diversi produttori di biciclette si concentrarono lungo il Lake Street di Chicago.

Nel 1901, Arnold, Schwinn & Co. si trasferirono in North Kostner Avenue, dove rimasero fino al 1986. Nel 1905 la società era diventata una delle aziende leader nel settore. Molte delle loro biciclette furono vendute da Sears, Roebuck & Co., il rivenditore più importante di Chicago. Nel 1908, Arnold vendette e una nuova fabbrica venne costruita sul viale North Kildare di Chicago. Anche durante la Grande Depressione, l’azienda riuscì a costruire più di 100.000 biciclette ogni anno; la produzione annua salii a quasi 350.000 entro il 1941.

Dopo la seconda guerra mondiale, la società fu guidata da Frank W. Schwinn, figlio di Ignaz Schwinn, morto nel 1948. Negli anni ’50, la società, conosciuta come Arnold, Schwinn & Co., vendette circa un quarto di tutte le biciclette negli Stati Uniti. Le vendite raggiunsero 20 milioni di dollari nel 1961, quando la società impiegava circa 1.000 persone nell’area di Chicago. Dagli anni ’50 agli anni ’70, una terza generazione di membri della famiglia Schwinn guidò l’azienda che cambiò nome in Schwinn Bicycle.

I modelli “Phantom”, “Sting Ray” e “Varsity” erano i migliori venditori di Schwinn. La fabbrica di Schwinn sulla West Side della città, che produsse un milione di biciclette nel 1968, impiegava ancora fino a 1.800 persone negli anni ’70. Ma la quota dell’azienda sul mercato nazionale della bicicletta cominciò a ridursi. Nel 1980, ci fu uno sciopero presso la fabbrica di West Side; tre anni dopo la chiusura. Da quel momento, Edward Schwinn, Jr., un nipote del fondatore, guidò l’azienda. Nel 1992, quando la quota di mercato di Schwinn si era ridotta a circa il 5 per cento, la società entrò in fallimento e fu venduta dalla famiglia Schwinn a un gruppo di investitori guidato dal Sam Zell di Chicago. Nel 1993 gli uffici generali di Schwinn si trasferirono in Colorado.

FacebookGoogle PlusPinterest

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Uso di Cookies su questo sito Questo sito usa cookies, così come fanno la maggior parte dei siti web, per aiutarci a fornirti la migliore esperienza possibile mentre navighi. I cookies sono dei piccoli file di testo scaricati sul tuo computer o smartphone mentre visiti i siti web.

Essi ci aiutano a:

  1. Fare in modo che il nostro sito web funzioni secondo le tue attese
  2. Fare in modo che tu non debba effettuare l'accesso ogni volta che visiti il sito
  3. Memorizzare le tue impostazioni durante e tra le visite
  4. Migliorare la sicurezza e la velocità di caricamento del sito
  5. Permetterti di condividere contenuti su social network come Facebook

Non utilizziamo i cookies per:

  1. Raccogliere dati personali (senza un tuo esplicito assenso)
  2. Raccogliere dati sensibili (senza un tuo esplicito assenso)
  3. Passare dati a network pubblicitari
  4. Passare dati personali a terze parti

Puoi sapere di più sui cookies visitando la pagina Cookies e privacy policy

Chiudi